Taken by Cars

DUBLIN INVESTIGATION Alla ricerca dei nuovi volti della musica indipendente.

D. I. ogni mese scova per voi giovani band provenienti da tutto il mondo, pressoché sconosciute al grande pubblico, ma aventi un sicuro potenziale e vogliose di farsi sentire. La scena indipendente si mostra a voi, presentata dal vostro fidato e fedele investigatore McKeane!

Se vi dico “Filippine” qual’è la prima cosa che vi viene in mente? Forse al tifone che li scorso novembre ha causato la morte di oltre 5000 persone, forse a Manny “Pac-Man” Pacquiao, il primo pugile a vincere 10 titoli mondiali in 8 differenti categorie di peso, o forse ancora ai famosi filippini che fanno da governanti nelle case dei ricchi.

Molto probabilmente, tuttavia, non avete pensato ai Taken By Cars, la band di Manila che voglio portare alla vostra attenzione. Influenzati dalla musica indie rock inglese, si formano definitivamente nel 2006 e hanno all’attivo 2 album: “Endings Of A New Kind”, del 2008, prodotto tra gli altri dalla Warner Music, che li ha fatti conoscere in tutto il continente asiatico e “Dualist” del 2011.
Con quest’ultima uscita vengono definitivamente consacrati in Asia e vengono nel 2012 diventano il primo gruppo filippino a suonare al celebre festival americano SXSW.

Il loro è uno shoegaze misto ad alcune basi elettroniche, ma il filone generale è quello dell’indie rock. La voce di Sarah Marco è decisamente delicata, non eccede mai in grandi vocalizzi, ma riesce sempre a dare un tono malinconico e, quando serve, frenetico.

Pezzi come “Logistical Nightmare” e “Uh Oh” trascinano con sé il gusto per l’elettronica/dance mentre “Thrones: Equals” o “December 02 Chapter VII” sono più riflessivi e parlano del grande tema dell’amore, molto caro a Sarah Marco. I Taken By Cars hanno tutte le carte in regola per farsi spazio tra i nomi più promettenti dell’indie rock europeo, l’unica cosa che li tradisce sono gli occhi a mandorla, ma la musica si ascolta e non si guarda.

SMcK


The Author

Punk Vanguard

Comments

Leave a Reply